Il Diario di Tinton











{2011-03-03}   La prima cosa bella (film)

(Suggerito da Vittorio Scarselli)

Film pesante da vedere. Tratta argomenti famigliari, una famiglia che cresce “disrupted”. È doloroso vedere come i bambini vengono trattati, e quello che devono subire, e come la protagonista viene trattata male da varie persone. Altrettanto doloroso vedere come Bruno si sta lasciando prendere dalle droghe pesanti, ponendole davanti ai contatti famigliari.

La svolta che il film prende quando Bruno riesce ad andare a trovare la madre, e riesce ad aprirsi un po’, è molto gradevole. Il film tratta molto la tematica di essere chiusi, alla quale, tra l’altro mi identifico un po’ anche io: quella vergogna di cantare in pubblico, vergogna di ballare, il “no, non lo faccio, anche se è divertente, perché mi vergogno”. E questa caratteristica è apparsa in più di un personaggio.

Molto gradevole la consistenza tra i personaggi, che vengono fatti da vari attori. Per esempio Bruno è interpretato da 3 attori, il Bruno bambino, ragazzo e uomo. Ed in tutti e tre si riconosce Bruno, nel modo di muoversi e di parlare. Anche la stessa Anna. Notevole. Sono rimasto abbastanza sbalordito da quel dettaglio.

In generale è un bel film: ricorda come la famiglia sia importante e come valga la pena investirci per avere questo appoggio, e si conclude in una tonalità gradevole: Bruno che segue il consiglio del dottore e va in mare anziché farsi di morfina lascia una speranza positiva.

Scena preferita: quando Bruno e sua sorella vanno a cercare il loro fratello che non avevano mai conosciuto. Un avvocato di nome Christian, il quale li tratta, educatamente come se fossero dei pazzi, chiedendo alla segretaria di mandarli via per causa di un imprevisto. Poi, però, Christian va a casa e racconta dell’avvenimento alla madre, la quale deve aver ammesso che non erano dei pazzi e che era vero che lei non era la loro vera madre (questa scena non si vede). E quindi ci deve essere rimasto malissimo, povero Christian! Peccato che non l’abbiano fatta vedere.

Advertisements


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

et cetera
%d bloggers like this: